DOWEB.IT - Netiquette

Etica e norme di buon uso dei servizi di rete

Etica e norme di buon uso dei servizi di rete

Fra gli utenti dei servizi telematici di rete, prima fra tutte la rete Internet, nel corso del tempo si è sviluppata una serie di "tradizioni" e di "principi di buon comportamento" (galateo) che vanno collettivamente sotto il nome di "netiquette".

La definizione corrente cita: "The combination of the words Net and etiquette, "Netiquette" refers to the proper behavior on a network, and more generally the Internet. The key element in Netiquette is remembering that actual people are on the other end of a computer connection, and offensive comments or actions are just as offensive even if you can't see your recipient.".

I principali documenti di riferimento sono RFC-1855 ("Netiquette Guidelines") e RFC-2635 ("A Set of Guidelines for Mass Unsolicited Mailings and Postings"), ma le singole Authority nazionali chiariscono e spesso estendono tali concetti. In Italia, ad esempio, la Registration Authority Italiana incorpora i principi della netiquette tra le responsabilità che ogni Amministratore di dominio .it accetta al momento della richiesta di assegnazione di un nome a dominio.

 

Tenendo presente che l'entità che fornisce l'accesso ai servizi di rete (provider, istituzione pubblica, datore di lavoro, etc) può regolamentare in modo ancora più preciso e/o stringente i doveri dei propri utenti, segue un breve estratto di alcuni dei principi fondamentali della "netiquette".

  • Un messaggio deve essere sintetico, chiaro e diretto.

  • Specificare sempre, in modo breve e significativo, l'oggetto (campo "Subject") del testo incluso nella mail.

  • Se si utilizza una "firma", mantenerla breve e significativa.

  • Non utilizzare mai tutti caratteri maiuscoli (nel testo o nell'oggetto): equivale ad urlare in una conversazione tradizionale.

  • Evitare quanto più possibile il broadcast del proprio messaggio verso molti destinatari. Inviare la propria email solo al destinatario corretto, ed eventualmente a tutti e soli gli utenti che sono effettivamente interessati.

  • Se si risponde ad un messaggio, evidenziare i passaggi rilevanti del messaggio originario allo scopo di facilitare il contraddittorio con il destinatario e/o la comprensione da parte di coloro che non lo hanno letto.
    Non riportare sistematicamente l'intero messaggio originale, se non quando sia necessario.

  • Non pubblicare mai, senza l'esplicito permesso dell'autore, il contenuto di messaggi di posta elettronica.

  • Non inviare messaggi pubblicitari o comunicazioni pubblicitarie che non siano state richieste in modo esplicito.

  • Non essere intolleranti con chi commette errori sintattici o grammaticali.
    Chi scrive, è comunque tenuto a migliorare il proprio linguaggio in modo da risultare comprensibile alla collettività.

  • Non condurre “guerre di opinione” a colpi di messaggi e contromessaggi; evitare messaggi stupidi o inutilmente ripetitivi; evitare qualsiasi tipo di insulto, invettiva, turpiloquio, intolleranza, offesa…

Alle regole precedenti, vanno aggiunti altri criteri che derivano direttamente dal buon senso:

  • La rete è utilizzata come strumento di lavoro da molti utenti. Nessuno di costoro ha tempo per leggere messaggi inutili o frivoli.

  • Qualunque attività che appesantisca il traffico o i servizi sulla rete, quali per esempio il trasferimento di archivi voluminosi allegati -specie ad un gran numero di destinatari- deteriora il rendimento complessivo della rete. Si raccomanda pertanto di effettuare queste operazioni in modo da ridurre il più possibile l'impatto sulla rete. In particolare si raccomanda di:

    • effettuare i trasferimenti di archivi in orari diversi da quelli di massima operatività (per esempio di notte), tenendo presenti le eventuali differenze di fuso orario;

    • non inviare per posta elettronica grosse moli di dati; ove possibile, indicare nel messaggio la locazione (URL) dei dati piuttosto che trasmetterli in allegato.

  • Vi sono sulla rete una serie di siti server che contengono, in copia aggiornata, documentazione, software ed altri oggetti disponibili sulla rete. Se un file è disponibile in rete, non vi è alcuna ragione per prenderlo dalla rete (e ancor peggio: rispedirlo altrove), impegnando inutilmente la linea e impiegando un tempo sicuramente maggiore per il trasferimento.

  • Il software reperibile sulla rete può essere coperto da brevetti e/o vincoli di utilizzo di varia natura. Leggere sempre attentamente la documentazione di accompagnamento prima di utilizzarlo, modificarlo o re-distribuirlo in qualunque modo e sotto qualunque forma.

  • Comportamenti palesemente scorretti da parte di un utente costituiscono dei veri e propri crimini informatici e come tali sono puniti dalla legge. Ad esempio:

    • violare la sicurezza di archivi e computers della rete;

    • violare la privacy di altri utenti della rete, leggendo o intercettando la posta elettronica loro destinata;

    • inoltrare a terzi un messaggio -o parte di esso- se non esplicitamente e preventivamente autorizzati, ancor più se in un contesto pubblico;

    • compromettere il funzionamento della rete e degli apparecchi che la costituiscono con programmi costruiti appositamente (virus, trojan horses, etc).

 


I nomi e i marchi riportati nel presente documento appartengono ai rispettivi Proprietari

Contents, Design and Engineering © 1997÷2018 by Castrovinci & Associati

disclaimer privacy warning credits